• wedding magazine

Angelo Garini

Angelo Garini

Chi è Angelo Garini?

Prima di tutto un architetto e quindi un professionista che si occupa dello studio dello spazio e della sua valorizzazione, sia che si tratti di uno spazio per abitare, sia che si parli invece di uno spazio dedicato all’evento. La mia formazione culturale e personale, è sempre alla base di ogni mio intervento progettuale.

Da architetto a wedding planner… come è cominciata la sua carriera nel mondo del matrimonio?

In maniera del tutto casuale, accogliendo la richiesta di una mia cliente, cui avevo appena terminato una casa, che mi chiedeva di occuparmi della progettazione e della realizzazione degli interventi scenografici per il matrimonio della figlia.

Perchè una sposa dovrebbe affidarsi ad un wedding planner per l'organizzazione del proprio matrimonio?

Oggi le coppie sono formate da persone entrambe impegnate nel lavoro e la figura della madre della sposa, che un tempo si faceva carico dell’organizzazione di questo momento resta solo in matrimoni di altissimo livello. Sono quindi gli sposi che devono occuparsi di tutto ed entrambi hanno desideri e aspettative per quel giorno. Affidarsi ad un professionista serio vuol dire risparmiare tempo, denaro, fatiche, guadagnandoci sicuramente in serenità. Chi si rivolge a me poi, nello specifico, è alla ricerca di una firma particolare per un evento che abbia una determinata connotazione stilistica.

Quale consiglio darebbe alle spose che si avvicinano alle nozze?

Il consiglio che do è molto semplice ed è quello di non perdere di vista quello che è il vero obiettivo e cioè quello di sposarsi. Certo, tutto è super importante, ma a cominciare dalla tanto temuta pioggia per proseguire con qualche piccolo inevitabile imprevisto, non si deve dimenticare che tutto fa parte del gioco e che l’importante è che gli sposi arrivino sereni al matrimonio, potendosi godere appieno ogni momento di un giorno che passa sempre troppo in fretta.

Quali caratteristiche deve avere un matrimonio per essere un evento di successo?

Deve partire dal concetto dell’ospitalità e dalle regole dell’accoglienza. Gli sposi sono sì, i protagonisti di quel giorno, ma anche i padroni di casa e, come tali, non devono assolutamente dimenticare di creare una situazione che sia piacevole per tutti, grandi e piccoli, giovani e meno giovani.

Il bon ton ed il galateo che ruolo ricoprono all'interno del matrimonio?

Esistono precise regole che soprintendono all’organizzazione di un matrimonio, ma sono regole che si devono comunque applicare alla vita di tutti i giorni. Diciamo che di base non si deve mai fare nulla che possa infastidire o disturbare, si deve rispettare la puntualità e ci si deve vestire secondo precise regole che cambiano per le diverse ore del giorno e della sera.

Ci sono delle regole precise nell'organizzazione di un matrimonio? Cosa non deve mancare e cosa invece si deve evitare?

La prima regola è il rispetto dei tempi: 60-90-75…. Un’ora per la cerimonia, un’ora e mezza per l’aperitivo e un’ora e un quarto per la cena. Poi si deve fare il possibile per evitare spostamenti lunghi e faticosi dal luogo della cerimonia a quello del ricevimento. Ciò che non deve mai mancare sono i fiori e la musica, elementi indispensabili per creare la giusta atmosfera.

Ciò che è sempre da evitare sono gli eccessi di ogni genere.

Tra i tanti matrimoni che ha organizzato, quale le ha dato più emozioni?

Le emozioni sono sempre grandi, ma sicuramente molto dipende dal feeling che si instaura con la coppia ed anche dal luogo nel quale si svolge l’evento. Ricordo sempre con piacere un matrimonio organizzato a Parigi nel periodo di Natale, ma anche a Venezia o a Capri, dove torno sempre con grande piacere.

Qual'è l'evento che non ha mai organizzato e che vorrebbe organizzare?

Ho lavorato nei luoghi più belli d’Italia, in Francia e anche a Ibiza, ora direi che mi piacerebbe organizzare un meraviglioso “urban wedding” a New York.

Angelo Garini, ha un sogno nel cassetto?

Il mio sogno ora, a più di vent’anni dall’inizio della mia carriera, è quello di consolidare il brand Garini, con l’apertura di nuove realtà, cosa che sta accadendo a Napoli, per esempio, ma è anche quello di dedicarmi al teatro, cosa della quale per il momento non posso ancora dire nulla. E’ invece in fase di lavorazione il mio prossimo libro che avrà il titolo: “Wedding Inspiration - Angelo Garini l’architetto dei sogni” L’augurio che voglio fare a tutte le future spose è quello di tenere stretto il loro sogno, sapendo bene che, il giorno del loro matrimonio, sarà solo il primo dei giorni più belli della loro vita!